100 GIORNI ALLA MATURITA’

Di Gabriele Lo Presti

È marzo il mese fatidico per noi maturandi, che da qui a tre mesi ci ritroveremo ad affrontare gli esami davanti ad una commissione di docenti chiamata a valutarci.

Ma prima di tutto questo, prima di tesine, mappe concettuali, ripassi del programma, ultime interrogazioni … insomma, prima dell’esame, c’è la  tradizionale e strepitosa festa dei 100 giorni alla maturità!

13 marzo 2023: da questa data inizia ufficialmente il countdown finale verso l’esame di Stato, che inizierà il 21 giugno.

I 100 giorni alla maturità costituiscono un vero e proprio rito di passaggio che studenti e studentesse prossimi all’esame di Stato solitamente celebrano con feste e riti. Ogni anno, cento giorni prima dall’esame finale, i ragazzi di quinta superiore si riuniscono e con iniziative collettive trascorrono la mattinata scolastica  all’insegna dell’affiatamento e dell’euforia.

Noi dell’IT “Enrico Mattei” di Rho, con l’aiuto e la collaborazione della Preside, dei docenti e dei nostri rappresentanti d’istituto, abbiamo deciso di dare vita anche quest’anno al classico torneo di pallavolo riservato alle classi quinte, che si è tenuto dalle 8.00 alle 12.00  nella palestra piccola dell’Istituto.  Ad accompagnare questo “evento”, nella palestra grande è stato allestito un buffet, con musica e striscioni riportanti frasi dedicate alla maturità, dove la classi che non erano impegnate nel torneo, oppure avevano già disputato la loro partita ed erano in attesa di giocare la successiva, hanno avuto la possibilità di rilassarsi chiacchierando tra loro, parlando con i professori, facendo foto ricordo e tanto altro.  Al termine del torneo tutte le quinte si sono ritrovate sulle gradinate della palestra grande per scattare la foto di rito: prima solo con tutti i ragazzi, poi anche con i docenti.  Ovviamente, come richiesto dai rappresentanti d’istituto e anche dalla Preside, eravamo tutti “in tiro”,  i ragazzi in giacca e cravatta e le ragazze con vestiti eleganti e tacchi alti, per festeggiare al meglio una giornata da ricordare e per concludere col botto il nostro percorso scolastico qui al Mattei.

Il mio augurio (che è anche una raccomandazione) a tutti i ragazzi di quinta è quello di avere cura dei propri ricordi scolastici, perché le esperienze di questi anni non si potranno vivere di nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *